ricette

Cappelletti di mia Mamma

Condividi con i tuoi amici
IMG_7982-768x1024 Cappelletti di mia Mamma

I sono i più buoni che io abbia mai mangiato, a detta anche di tutti gli amici che li hanno assaggiati. In questo sono molto critica e prima di fare questa affermazione, ho mangiato quintali di di tutti i tipi e di tutte le mamme…ma questi sono super!

Mia mamma è di Urbino, marchigiana dunque, ed ha copiato questa ricetta direttamente dall’agenda di mia nonna Bice, quindi hanno ormai cento anni!

INGREDIENTI per i Cappelletti di mia mamma: 

PER IL RIPIENO:

500 gr di carne di vitello magra

500 gr. di carne di maiale 

120 gr. di burro

350 gr. di in un’unica fetta

350 gr. di 36 mesi grattugiato

3 uova intere

sale

noce moscata

PER LA  SFOGLIA:

Il classico un uovo per 100 gr. di

per questa quantità di ripieno usare

12 uova 

1 kg. di farina

200 gr. di semola rimacinata

 

un goccio di olio evo

un pizzico di sale

 

PROCEDIMENTO:

Tagliare la carne a cubetti we far rosolare nel burro fino a doratura e cottura, fino a quando comincia ad attaccarsi sul fondo del tegame.

Ancora calda, passarla al tritacarne una folto con il disco a fori più larghi e successivamente ripassarla con il disco a fori più piccoli, unitamente al suo sughetto.

Tritare con disco a fori piccoli la mortadella tagliata a cubetti.

In una terrina impastare la carne tritata, la mortadella, il parmigiano, le uova e una bella grattata di noce moscata. Assaggiare e regolare di sale. deve risultare un impasto bello compatto che metteremo a riposare in frigorifero avvolto in pellicola.(si può anche congelare e riutilizzare al bisogno previo scongelamento

 

Su una spianatoia mettere la farina a fontana, il pizzico di sale, l’olio evo ed aggiungere le uova intere.

Iniziare ad  amalgamare con una forchetta e poi passare ad impastare con le mani fino ad ottenere una pasta soda ed elastica. Ovviamente se avete un’impastatrice tutto ciò è più semplice.

Lasciate riposare la pasta avvolta in un telo leggermente umido per almeno un’ora. (io la preparo anche il giorno primo e la conservo in frigorifero)

Prendete la pasta “riposata” , lasciatela sempre coperta dal telo umido per evitare che si asciughi, tagliatene un pezzo e cominciate a lavorarla con la nonna papera o fate sfoglia col mattarello fino ad avere uno spessore di 1/2mm.

 

IMG_7810-768x1024 Cappelletti di mia Mamma

Ottenere delle strisce di pasta ed adagiarle su di un piano infarinato. Procedere al taglio con un coltello od apposita rotella in quadretti di circa 4 cm di lato.

Appoggiare al centro diogni quadrato una pallina di impasto e chiudere prima a triangolo, avendo cura di sigillare bene i bordi, poi unire i due lembi più lunghi e dare la forma del cappelletto.

IMG_7816-768x1024 Cappelletti di mia Mamma
IMG_7818-768x1024 Cappelletti di mia Mamma

Li potete fare asciugare un po’ se li consumate subito oppure si possono mettere su di un vassoio di metallo e far congelare in freezer, facendone poi dei sacchettini e conservandoli per non più di un mese.

Cuoceteli in un buon brodo di carne e vi leccherete i baffi!!!

Mi piacerebbe avere un vostro parere dopo che avrete provato i cappelletti di mia mamma😋

Io, che non amo particolarmente il brodo, li cuocio e poi li scolo e condisco col olio o burro e parmigiano oppure cacio e pepe.

IMG_7822-1024x1024 Cappelletti di mia Mamma

Se volete rendere  questa ricetta a Basso Indice Glicemico leggete qui 

pinit_fg_en_rect_red_28 Cappelletti di mia Mamma

foodblogger, foodstylist, foodphotographer & foodtraveller low glicemic index addicted

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi